JavaScript must be enabled in order for you to see "WP Copy Data Protect" effect. However, it seems JavaScript is either disabled or not supported by your browser. To see full result of "WP Copy Data Protector", enable JavaScript by changing your browser options, then try again.

Blog

Dieci consigli per diventare più assertivi

L’assertività è un’abilità, utile per il lavoro sia interiore sia esteriore. Le reazioni ed i comportamenti che adottiamo oggi sono il risultato di anni di messa a punto. Non si diventa assertivi dalla sera alla mattina, ma tanto più riusciamo a metterla in pratica tanto più diventiamo esperti nel praticare l’assertività. E mentre potresti non sempre ottenere ciò che desideri, saprai sempre di aver fatto del tuo meglio, senza essere né passivo né aggressivo.

ascolto-assertivita-liberarsi

 

Dieci suggerimenti per sviluppare un comportamento assertivo.

1. Credi di più in te stesso. Pensa sempre in positivo e nutriti con un dialogo interiore positivo. Mettiti davanti ad uno specchio, guardati negli occhi e esprimi parole di apprezzamento ed incoraggiamento per la tua persona.

2. Riconosci che non puoi cambiare le altre persone. Puoi solo modificare ciò che fai tu, e cambiare il tuo comportamento darà agli altri la possibilità di comportarsi in modo diverso verso di te.

3. Impara a rispondere, non a reagire. Comincia a scegliere come comportarti, basato sull’ammissione e sull’accettazione delle conseguenze. Accetta che tu – e solo tu – hai fatto questa scelta: nessuno ti ha costretto a farlo.

4. Smetti di bastonarti per le tue decisioni ed i tuoi comportamenti. Trasforma, invece, ogni situazione in un’opportunità di apprendimento positivo per cambiare il tuo comportamento.

5. Osserva il linguaggio del tuo corpo. Assicurati che corrisponda alle tue parole: le persone tendono a credere a ciò che vedono e non a ciò che ascoltano.

6. Utilizza il semaforo verde: Fermati – Osserva – Ascolta e poi pensa a come desideri rispondere, con onestà e rispetto. Questo farà in modo di mantenere il controllo su di te e sulla situazione, e permetterà agli altri la possibilità di fare altrettanto.

7. Mira a risolvere la situazione, non a difenderti. Concentrati sulla situazione, e non su i tuoi sentimenti, e riconosci che l’altra persona è probabilmente arrabbiata per la situazione – non con te.

8. Esamina e scegli le parole. Lascia perdere le parole che comunicano il messaggio “Sono una facile preda“, come ad esempio “Mi dispiace terribilmente“, o “Temo di…“, oppure “Potresti forse…?” o ancora “Potrei…?“. Sostituiscile con affermazioni in prima persona (Messaggio Io), facendole seguire dalla descrizione dei fatti invece di esprimere giudizi o esagerazioni. Questo incoraggerà l’altra persona a fare altrettanto.

9. Di’ “no” quando vuoi dirlo. Non dimenticare di permetterti tutti i diritti che permetti agli altri di avere. Ricorda che non stai rifiutando loro personalmente, stai rifiutando la loro richiesta.

10. Assumi un atteggiamento del tipo “è possibile”. Credi che le cose non ti succedono per caso, ma che tu puoi farle accadere.

Tag: , ,

Condividi questo post con il mondo!

 

© Copyright 2017 - Venusio WordpressTheme