Due esercizi di consapevolezza


“Essere nel momento presente” non significa evitare di pensare al futuro. In realtà, dei semplici esercizi di consapevolezza possono aumentare il potere della mente e la capacità di affrontare il futuro.

Gli esercizi di consapevolezza permettono di “sintonizzarti” con te stesso. Le distrazioni sono lasciate andare, ed aumenta il potere del cervello. Gli esercizi aiutano a pensare in modo più chiaro ed a concentrarsi meglio. La buona notizia è che sono più facili di quanto si possa pensare.

consapevolezza-liberarsi

Un esercizio facile

Ogni volta che si è stressati, occorre fermarsi, e con attenzione guardare a noi stessi per identificare ciò che ci preoccupa. Ci si può aspettare che accada qualcosa di brutto, o forse c’è una discussione in corso appena sotto la superficie della nostra coscienza, o siamo preoccupati per qualcosa, o addolorati, in qualche modo. Osserviamo tutto ciò che ci è possibile.

Questa auto-osservazione è fondamentale. Tanto più la facciamo, quanto più diverrà facile farla. Potremo cominciare a renderci conto di quante cose stanno succedendo nella nostra testa, che ci distraggono.

Ora affrontiamo queste preoccupazioni. Fare telefonata che abbiamo in mente, prendere un’aspirina, chiedere scusa a chi è coinvolto con noi in una discussione. È possibile scriverle sulla lista delle cose da fare domani, per tirarle fuori dalla nostra mente. E se non c’è niente che possiamo fare adesso, diciamolo a noi stessi. Facendo questo esercizio, ci sentiremo meno stressati e più in grado di concentrarsi sui compiti a portata di mano.

[sociallocker]

Un esercizio più impegnativo

Siediti, rilassati e respira profondamente attraverso il naso. Lascia che i tuoi occhi si chiudano e sii consapevole del tuo respiro che entra e che esce. Sposta l’attenzione al tuo corpo, una parte alla volta, notando sensazioni di freddo, caldo, solidità, dolore e quant’altro tu riesca a identificare. Dopo pochi minuti, comincia ad ascoltare i suoni nella stanza, senza pensarci. Basta ascoltare, pur mantenendo la consapevolezza del tuo corpo e del tuo respiro.

Dopo circa dieci minuti, o quando ti sembra giusto, apri gli occhi e guardati intorno come se stessi vedendo per la prima volta. Lascia che il tuo sguardo si posi su un oggetto per mezzo minuto, esaminandolo senza parlarne nella tua mente. Poi passa a un altro oggetto, e ad un altro, pur mantenendo la consapevolezza del tuo corpo, del tuo respiro, e di tutti i suoni. Rimani in questo stato di consapevolezza per alcuni minuti, fino a quando ti senti pronto per alzarti.

Quando si è consapevoli del proprio corpo, del respiro e dell’ambiente circostante, siamo più pienamente “in questo momento”. La mente è in uno stato ricettivo, con meno distrazioni mentali che possono impedire un pensiero chiaro. Un esercizio simile prima di importanti compiti mentali darà maggiore potenza del cervello, in particolare maggiore attenzione e concentrazione.

[/sociallocker]

Oggi è un buon giorno per imparare qualcosa di nuovo. Perché non provi uno di questi esercizi di presenza mentale?