JavaScript must be enabled in order for you to see "WP Copy Data Protect" effect. However, it seems JavaScript is either disabled or not supported by your browser. To see full result of "WP Copy Data Protector", enable JavaScript by changing your browser options, then try again.

Blog

La Legge di Attrazione e le (cattive) notizie

Amo leggere ed in ogni libro trovare linfa e nutrimento per il cuore, l’anima e la mente. Prendi Le Armi della Persuasione di Robert Cialdini. A suo tempo, cominciai a leggerlo ispirata dal mio interesse per il marketing e per il comportamento individuale e sociale, ma nella parte dedicata alla Riprova sociale ho trovato qualcosa di molto interessante connesso con la manifestazione e la legge di attrazione.

Immagine via | BuoneNotizie.it (2005)

Il principio della Riprova sociale.
Prima di compiere un’azione, le persone guardano gli altri.

In questo capitolo il dottor Cialdini fornisce statistiche interessanti. Subito dopo i casi di suicidio molto pubblicizzati, il numero di persone che muoiono negli incidenti aerei aumenta del 1.000 per cento. E aumenta pure il numero di persone che muoiono negli incidenti automobilistici.

L’autore analizza le ragioni per cui così tante persone muoiono negli incidenti dopo i suicidi molto pubblicizzati. Il primo suggerimento è che le persone commettono suicidi a causa delle condizioni socio-economiche stressanti. Mentre alcune persone commettono suicidi in tali condizioni, ce ne sono altre che a causa dello stress, diventano arrabbiate o nervose o impazienti o distratte e provocano incidenti mortali.

Ma le condizioni socio-economiche non sono la ragione. L’aumento degli incidenti si verifica solo in luoghi dove i suicidi sono molto pubblicizzati. Nei luoghi con le stesse condizioni o peggiori ancora, se i suicidi non vengono pubblicizzati, non vi è alcun aumento di incidenti aerei e automobilistici.

Un altro suggerimento è che di solito vengono più pubblicizzati i suicidi di personaggi famosi e rispettati. Questo rende le persone così tristi che diventano imprudenti nella guida di automobili e aeroplani. E’ la spiegazione che si basa sulla teoria del lutto. Ma dalle statistiche sappiamo che le storie dei giornali che parlano delle vittime di suicidio che sono morte da sole producono un aumento degli incidenti che coinvolgono una sola persona, mentre le storie di combinazione suicidio-omicidio in cui ci sono più persone morte producono solo un aumento di incidenti in cui muoiono più persone. Possiamo dedurne che gli incidenti aerei e automobilistici sono influenzati dalle storie di suicidio, non dalle condizioni sociali o dalla tristezza causate dalla morte di persone famose.

Un’altra spiegazione viene da David Phillips e il dottor Cialdini la trova geniale. Si chiama Effetto Werther. Werther è il protagonista del romanzo di Goethe “I dolori del giovane Werther”, che muore suicida. Il libro ebbe una forte influenza su molti giovani in Europa scatenando un’ondata di suicidi. Al punto che il libro è stato bandito in diversi paesi.

Secondo Phillips alcune persone si uccidono per imitazione. Altre lo fanno per motivi diversi, come la reputazione, polizze assicurative e via dicendo, decidendo di provocare incidenti aerei o automobilistici per far sembrare accidentali i loro suicidi.

Ci sono molte informazioni interessanti nel libro di Cialdini, ma non ne parlerò oltre in questo articolo. Per la maggior parte degli studiosi, la spiegazione di David Phillips sembra la migliore. Naturalmente ora ci sono alcuni fisici quantistici che trovano la legge di attrazione la migliore spiegazione per il forte aumento degli incidenti aerei e automobilistici dopo casi di suicidi molto pubblicizzati.

Secondo la legge di attrazione attiriamo ciò che pensiamo. Quando qualcuno si suicida e ci sono molte notizie al riguardo, le persone ci pensano, si emozionano, pensano alla morte e la attirano. Naturalmente non posso dimostrare scientificamente la legge di attrazione, ma sono personalmente convinta che attiriamo le cose che pensiamo, soprattutto con emozione e quando ci preoccupiamo di qualcosa.

Molti anni fa, durante un breve viaggio in Nord Africa con un gruppo di amici, due di loro si sono molto spaventati dopo aver letto di tutti i batteri che possono causare malattie gravi, decidendo così di bere soltanto acqua in bottiglia e di usarla anche per lavarsi i denti. Il resto di noi si è goduto il viaggio senza preoccuparsi. Al ritorno in Italia, i miei amici preoccupati si sono ammalati. E’ stato solo un caso?

Un’altra storia, che mi ha raccontato un amico. Francesco ha fatto un bel viaggio in Thailandia, dove si sentiva molto sicuro, senza preoccuparsi di eventuali pericoli, perché aveva sentito dire da altri viaggiatori che è un posto molto sicuro. Durante il soggiorno cominciò a leggere ogni giorno le notizie su un giornale locale, apprendendo così degli scontri fra studenti, talvolta anche mortali, e delle persone uccise accidentalmente per strada durante i combattimenti. Francesco ha imparato a conoscere suicidi, omicidi e rapine. Era abbastanza scioccato e non conoscendo la legge di attrazione pensò che quello non era un posto così sicuro. E da quel momento, fu testimone di molti scontri per strada e in autobus, ne vedeva sempre di più. Chiaramente ha cominciato ad attrarre quello che leggeva sui giornali. O è stato solo un caso?

Da quando ho imparato a conoscere la Manifestazione e la Legge di Attrazione leggo raramente i giornali. Certo che mi tengo informata ogni giorno, ma non permetto alla mia mente di soffermarsi su omicidi e suicidi. Potresti pensare che faccia male e che io non provi compassione per la sofferenza umana, ma io credo che soffermarsi sulle tragedie porti ancora più tragedie.

Le persone parlano molto di guerra contro il terrorismo, contro la droga, contro il crimine, contro la corruzione, e abbiamo più terrorismo, droga, criminalità, corruzione. Certo che credo debbano essere eliminati, ma soffermandomi su di loro io personalmente non posso eliminarli, posso solo attirarli nella mia vita, evenienza che io non voglio.

Dove c’è la luce, non ci sono le tenebre. Non possiamo rimuovere il buio, ma quando portiamo la luce non ci sono tenebre. Possiamo sostituire le cose negative con le cose positive. Non sto dicendo di essere naìf o sciocchi e di non vedere la realtà, ma per cambiare la mia situazione attuale ho bisogno prima di cambiare il mio stato mentale. Ho bisogno di pensare positivo, e leggere le notizie sulla criminalità, sui suicidi e sulle guerre non migliorerà la mia vita. Mi deprime e mi stressa e porta più depressione e stress nella mia vita, e così ho da molto tempo deciso di concentrarmi sulle emozioni positive.

Non devi credere nella legge di attrazione. Non c’è bisogno di prove scientifiche.

Puoi fare un esperimento.

Smetti di leggere le cattive notizie e cerca di saperne di più sulle cose felici. Evita la lettura di storie di criminalità, suicidi e violenza. Cerca di saperne di più sulle persone di successo che agiscono eticamente e secondo i principi dell’equità e della solidarietà. Guarda più commedie che film violenti. Continua l’esperimento per qualche tempo e vedrai la differenza nella tua vita.

Se desideri farci sapere com’è andata, lascia un tuo commento 🙂

Tag: , , , , , , ,

Condividi questo post con il mondo!

2 COMMENTI

  1. Sono completamente d\’accordo, evito come la peste le cattive notizie!

    (1)
  2. Ciao Renza, grazie della condivisione. Continua a seguirci e troverai sempre “buone notizie” 🙂

    (0)
 

© Copyright 2017 - Venusio WordpressTheme