JavaScript must be enabled in order for you to see "WP Copy Data Protect" effect. However, it seems JavaScript is either disabled or not supported by your browser. To see full result of "WP Copy Data Protector", enable JavaScript by changing your browser options, then try again.

Blog

Otto passi per prendere il controllo di ogni situazione nella tua vita

jump,-sunset-over-the-sea,-silhouette-of-a-man,-boards-210623

Che ci piaccia o no, siamo tutti dei gladiatori. Andiamo a dormire e ci svegliamo la mattina dopo in un’arena sociale senza via d’uscita. Ci confrontiamo sfida dopo sfida, ci sono muri che ci limitano, e una folla di spettatori è lì pronta a schernirci o ad applaudirci. Ogni giorno,  che lo si voglia o no, ci porta nuove battaglie. La vita ci costringe ad affrontare una schermaglia dopo l’altra – senza possibilità di scelta.

Quello che possiamo scegliere, però, è che tipo di gladiatore vogliamo essere: vincitore vittima.

Essere una vittima in questa arena sociale si traduce nell’avere cattive relazioni. La maggior parte delle persone è vittima delle proprie percezioni. E questo perché le persone non sviluppano e non ascoltano il proprio unico, autentico Sé. Anzi, esse consentono ai propri spettatori immaginari – quei piccoli tiranni che crepitano nella loro testa – di dire loro secondo dopo secondo come combattere le loro battaglie, quello che possono o che non possono fare. Questi tiranni applaudono e fischiano, incoraggiano e scoraggiano.

Questi spettatori immaginari altro non sono che i ricordi dei giudizi di persone reali. Ad esempio, è il ricordo di tua zia che dice: “Spero che tu sposi un milionario, perché non andrai lontano con il tuo cervello“. E’ l’eco di tuo padre che borbotta: “Tu hai un problema alla schiena, sei senza spina dorsale“.

E la loro influenza sui nostri rapporti non può essere sottovalutata.

Milioni di persone accettano i giudizi dei loro spettatori immaginari come se fosse la verità e, di conseguenza, accettano anche i risultati
mediocri generati dal credere veri tali giudizi.

Con così tante persone che vivono in questo modo, la domanda diventa: è così che devo vivere? Fortunatamente, la risposta è “no” a meno che non lo si voglia davvero.

Una volta identificati gli spettatori immaginari – e le nostre interazioni con loro – si può andare oltre il ruolo della vittima ed assumere il ruolo di vincitore.

Ecco otto passi per prendere il comando, otto passi che possono essere applicati alla maggior parte di qualsiasi situazione che si desideri modificare. È possibile influenzare positivamente le relazioni, le possibilità di impiego, ogni aspetto della vita.

Vediamo i passi.

Per quanto sia breve questa panoramica di ciascuno degli otto passi per prendere il controllo della tua vita, una volta compiuti ti stupirai di quanto possano essere significativi gli effetti di qualche piccolo aggiustamento nella percezione di te stesso.

Letture suggerite

Sette regole per piacere e vincere

Info addizionali
Articolo pubblicato originariamente su articlemarketingitalia.net, il 19 novembre 2012.

Tag: ,

Condividi questo post con il mondo!

 

© Copyright 2017 - Venusio WordpressTheme