JavaScript must be enabled in order for you to see "WP Copy Data Protect" effect. However, it seems JavaScript is either disabled or not supported by your browser. To see full result of "WP Copy Data Protector", enable JavaScript by changing your browser options, then try again.

Blog

[Articolo del fine settimana] Come sviluppare la centratura del sé

Quanto più pratico la centratura del mio Sé, tanto più mi rendo conto di come sia importante essere in grado di identificare e accedere allo stato centrato, e di come sia altrettanto importante essere in grado di sapere quando non sono centrata. In caso contrario, come faccio a scegliere?

centratura-del-se-liberarsi

Quando sono centrata, sono nel controllo del mio comportamento. L’azione centrata è intenzionale e per scelta. L’azione non centrata è reattiva e fuori dal controllo, ed io finisco per guardare indietro con rammarico.

Ho passato molto tempo per cercare di capire i miei sintomi personali di non centratura. Dal punto di vista fisico, le mie gambe sono tese e le ginocchia si bloccano; le mascelle si bloccano, la gola si chiude, e si blocca anche il respiro.

I sintomi mentali ed emotivi variano, ma posso diventare ipocrita, depressa, e molto autocritica. Senza alcun preavviso, queste risposte reattive si combinano in uno stato di mente/corpo che è abbastanza forte da superare tutte le mie buone intenzioni.

Quando succede qualcosa che fa scattare questi stati fisici ed emotivi, me ne accorgo sempre nelle prime fasi. Posso quindi chiedermi se voglio andare là dove mi porteranno. Qualche volta è una scelta difficile. Queste reazioni sono “praticate” e seducenti. Scegliere di essere centrata significa integrare quell’energia in qualche modo nuovo e più utile in cui non sono così esperta.

Questo genere di consapevolezza si impara e si sviluppa. E, parlando per esperienza, si può fare. Ecco il mio percorso in quattro passi.

  • INTENZIONE. Avere una chiara intenzione di sviluppare il controllo sul tuo stato reattivo.
  • SCOPERTA. Comincia ad accorgerti dei sintomi. La prossima volta che cominci a “perdere” la centratura, attiva questo processo e fai una scelta diversa.
  • FALLO E BASTA. Respira, rilassati, o visualizza un’immagine mentale che ti aiuti a rimanere centrato.
  • DISCIPLINA. Non accontentarti di lasciarti dirottare dalle tue reazioni. Torna indietro con l’occhio della mente, e chiediti come la situazione avrebbe potuto svolgersi se tu fossi stato centrato. E’ un ottimo modo per rafforzare quello che vuoi fare la prossima volta.
Hai più potere di quanto pensi. Sappi quello che vuoi per la tua vita e vai a prenderlo.

Può esserti utile leggere…

La centratura del sé quale fondamento del benessere di Francesco De Santis 

Tag: , , , , , , ,

Condividi questo post con il mondo!

 

© Copyright 2017 - Venusio WordpressTheme