JavaScript must be enabled in order for you to see "WP Copy Data Protect" effect. However, it seems JavaScript is either disabled or not supported by your browser. To see full result of "WP Copy Data Protector", enable JavaScript by changing your browser options, then try again.

Blog

Una parola straordinaria per raggiungere i tuoi obiettivi

Questo articolo si concentra su una parola chiave che può completamente cambiare il tuo atteggiamento riguardo al portare a termine ciò che hai cominciato. Questa parola può aiutarti a completare i tuoi piani ed a scoprire se questi piani ti aiuteranno a fare progressi o meno. I piani e gli obiettivi non finiti non servono a nessuno. Il completarli, per lo meno, costruisce la tua fiducia e la forza di volontà, fino al punto in cui sarà possibile intraprendere progetti ambiziosi, che stupiranno te e le persone intorno a te.

Avvertenza. Non leggere questo articolo se non sei interessato a realizzare cose che non avevi creduto possibili.

Foto via creativeldsquotes.com

Foto via creativeldsquotes.com

Una delle mie tecniche preferite per il raggiungimento degli obiettivi è quella di usare la parola “comunque” ogni qualvolta sia necessario.

Se non hai voglia di fare o di cominciare qualcosa nel dubbio che non abbia alcun valore, falla “comunque” e poi osserva quali sono i risultati più tardi, dopo aver completato l’attività.

Alcuni risultati possono essere visti o sentiti quasi immediatamente. Sei riluttante ad andare a fare una passeggiata, ma ti senti alla grande, non appena arrivi a casa. Altri risultati possono richiedere una settimana o giù di lì. Cominci a mangiare di meno ed a sentirti più slanciato in due o tre giorni.

Puoi sempre smettere di fare qualsiasi attività che pensi sia una perdita di tempo in un secondo momento, ma se ti fermi troppo presto non saprai mai se avrebbe funzionato o meno.

Un altro esempio è il compito fondamentale di mantenere la tua stanza ordinata. Decidi di riordinare la stanza e pianifica di spostare ogni giorno cinque oggetti meno utilizzati fuori della camera. Dopo un giorno o due, puoi sentire che il tuo piano non sta producendo alcuna differenza – la tua camera sembra ancora un disastro completo.

Continua a seguire il tuo piano “comunque”. Dopo una settimana probabilmente vedrai la differenza e questo risultato abbastanza veloce ti incoraggerà ad andare avanti con il piano fino a quando la tua camera sarà un modello di accuratezza. Prova e guarda cosa succede.

Ho provato questo programma e all’inizio non solo ho spostato cinque libri fuori dalla stanza, ma ho creato un database per registrare dove li ho messi oltre ad un database per i miei corsi online (quelli che non ho ancora letto). Oltre a questo ho cambiato una lampadina che era fuori gioco da diversi giorni!

Tuttavia, la camera mi sembrava ancora in disordine!

Ho provato di nuovo il piano dopo qualche giorno e subito ho beneficiato degli effetti collaterali del mettere in ordine. Ho scoperto diversi video che darò via in regalo ed ho trovato un libro che avevo intenzione di rileggere.

Un altro risultato è stato che una metà della stanza sembrava quasi ordinata!

Tuttavia, il principale vantaggio di effettuare qualsiasi progetto non sta nei risultati. La nostra autostima e la fiducia aumentano ogni volta che effettuiamo un piano per quanto piccolo esso sia.

I prodotti non finiti sono inutili. Nessun denaro può essere fatto da loro e nessuno può trarre beneficio da loro. E’ di vitale importanza completare quello che si comincia, anche se perdiamo interesse e si comincia ad avere dei dubbi.

Abbiamo bisogno di terminare i nostri progetti in ogni caso. E allora cominciamo a credere di poter raggiungere qualsiasi cosa.

Quanto più ci si avvale della parola “comunque”, tanto più raggiungeremo i nostri obiettivi e celebreremo il loro raggiungimento.

Se continuiamo a usare questa parola straordinaria, la celebrazione diventerà per noi uno stile di vita.

firma-anna

Tag:

Condividi questo post con il mondo!

 

© Copyright 2017 - Venusio WordpressTheme